Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘turismo’

Benvenuti alla prima parte della serie Sopravvivere alla lingua Inglese!

Vivere in una paese anglofono non basta per imparare l’inglese, ve lo garantisco…

Ci vuole un po’ di impegno, curiosita’ e forza d’animo.

Chi vive all’estero sara’ passato nella fase del “mal di testa serale”: a fine giornata dopo aver parlato e ascoltato in una lingua che non e’ la tua, i primi tempi, si ha un penetrante mal di testa che passera’ solo dopo una profonda dormita rigenerante.

Cosa dire poi dei momenti di ilarita’ di gruppo in cui tutti parlano e si sovrappongono e scherzano con diversi toni di voce e per di piu’ biascicano frasi miste a risate! Vi tocca guardarli ed accennare un sorriso di approvazione e poi magari temporeggiare versandovi un bicchiere d’acqua o esordiendo con un generico “What a miserable weather today!” (n.d.t. Che brutto tempo oggi? frase molto in voga in Irlanda)

Fortunatamente online troviamo diverse risorse che ci rendono la vita piu’ facile, ci aiutano ad imparare la lingua piu’ popolare (non la piu’ usata) al mondo il tutto senza farci cacciare neanche un eurino! (da buon genovese apprezzo…)

In questo primo articolo della serie  “Sopravvivere alla lingua Inglese”  illustero’ brevemente due DIZIONARI ONLINE, un monolingua e un tadizionale bilingua.

DIZIONARIO MONOLINGUA ONLINE

freedictionary

Per imparare veramente una lingua il dizionario piu’ usato deve essere il MONOLINGUA! Il Free Dictionary ci fornisce differenti opzioni di ricerca come vedete nella figura qui sopra ma il vero tesoro del sito e’ piu’ in basso racchiuso nella pagina e nella sua versatilita’.  Trovate moltissimi box con cose utili come esercizi di lingua, elenco delle lingue per le quali sono disponibili dizionari tradizionali, di acronimi, tecnici…ecc ma trovate anche cose abbastanza inutili, come le previsioni del tempo o il compleanno del giorno…La pagina e’ customizzabile per fortuna! 🙂

E ora direte: “Si ma come dizionario vero e proprio com’e’?” Molto meglio di quel che si potrebbe immaginare! Contiene moltissimi vocaboli, anche quelli poco noti, volgari (non cercate subito “culo” vi prego!), popolari e appartenenti a certe aree geografiche; fiore all’occhiello e’ la possibilita’ di ascoltare le pronunce con accento English o con accento American! GREAT!

DIZIONARIO BILINGUA

garzanti

Su questo spendo poche parole perche’ e’ estremamente minimalista e classico anche se molto molto valido. La Garzanti e’ una garanzia e non so voi, ma io con l’Hazon ho imparato il mio primo “How are you?“. Qui e’ proprio l’Hazon che avete sotto gli occhi, con coniugazioni dei verbi, false friends e tutto il resto, proprio (o quasi) come la versione cartacea! Unica nota negativa e’ che bisogna registrarsi e quando si apre il sito cercano di comparire fastidiosi pop-up pubblicitari, ma pazienza, e’ gratis in fondo…

Non perdete il prossimo articolo:

Come imparare l’Inglese con l’Ipod o lettore Mp3!

Read Full Post »

Con un discreto ritardo esce l’11esimo episodio di Rock House! Non c’e’ che dire il podcasting ha un azione terapeutica! Inizio sottotono e finale di buon umore! Spero che fara’ lo stesso effetto su voi che lo ascolterete! In questo episodio qualche novita’ per quanto riguarda “Irlandando” la rubrica che parla della verde e piovosa Isola di Smeraldo e per “l’angolo del biologo saccente” due (tre..) ospiti di eccezione! E’ stato un onore averli ospiti su Rock House! Grazie a tutti per i numerosi contributi inviati per la rubrica piu’ saccente del web! In ordine di arrivo prometto passeranno tutti tutti!

Buon ascolto!

ASCOLTA ON LINE L’EPIOSDIO 11

SCARICA L’EPISODIO 11

Links:

Radio bue – la webradio dell’Universita’ di Padova

Radio Ca’Foscari – la webradio dell’Universita’ di Venezia

Linearock – La nuova webradio di Marco Garavelli&Company

Il Barracuda detto anche il pesce mordichiappe… 😀

Il Maniscalco Maldestro

Scaletta:

Benediction – Phazer (ERRATA CORRIGE: La title track e’ Revelation e non Benediction come dico nel episodio…)

Canzone dell’Irlanda Occidentale – Rein

Counting without numbers – Heifervescent

Sideways – Lisa Bianco

Metamorfosi Plausibile – Il Maniscalco Maldestro


Read Full Post »

Se siete del nord Italia e volete trascorrere un po’ di tempo a Cork in Irlanda o iniziare la vostra vacanza Irlandese proprio dalla Rebel City (Cork) non sara’ cosi’ semplice come lo sarebbe con Dublino.

Cork (la seconda citta’ di Irlanda) e’ servita piuttosto bene, ma ahime’ l’unico volo per ora disponibile diretto e’ il Roma Cork con aerlingus (www.aerlingus.com) un’ottima compagni low cost (molto meglio secondo me di ryanair) Irlandese. Le alternative al Roma Cork sono diverse:

1) Se vivete nel nord ovest (in Liguria  o in alcune parti del Piemonte ad esempio) vi consiglio di volare da Nizza! Aerlingus offre un volo giornaliero da Nizza a Cork a prezzi molto buoni. Il problema e’ che il volo lo trovate solo tra marzo ed ottobre!

2)Da Orio al Serio (Bergamo) una buona alternativa e’ il volo Ryanair (www.ryanair.it) per Shannon. Da Shannon ci sono frequenti bus per Cork che impiegano circa 3 ore se non erro.

3)Da Malpensa volate su Gatwick con easyjet (www.easyjet.com) e da Gatwick Ryan Air su Cork

4)Da Genova Ryan air su Stansted e poi Ryan air su Cork…il problemi e’ che si arriva d Genova circa un’ora prima della partenza dell’aereo per Cork…quindi si rischia parecchio…io l’ho fatto e non mi e’ mai capitato di perderlo pero’ l’ultima volta ci e’ mancato proprio poco…

Ci sono anche altre possibili soluzioni da considerare, dipende poi dalle vostre esigenze. Queste, secondo la mia esperienza, sono le migliori opzioni. Se avete suggerimenti, domande, critiche o quant’altro sono qui!

Vi segnalo per chi non lo conoscesse ancora l’incredibilmente utile forum di altrairlanda (www.altrairlanda.it).

P.S. Se nel frattempo fossero cambiati gli orari degli aerei non me ne vogliate…segnalatelo e faro’ un update..

Read Full Post »

Non no ho veramente parole…ma e’ possibile che all’estero si abusi della fama culinaria dell’Italia per guadagnare di piu’??!!! Bisogna assolutamente trovare un modo di approfittarne a nostra volta!!! 🙂

Ieri sono incappato in un volantino di una pizzeria da asporto…do un occhiata alle pizze…tutte o quasi con nomi italiani, quelli giusti, tipo Capricciosa, 4 stagioni, Napoletana…ecc…Dunque, io non sono un esperto negli ingredienti delle varie pizze, ma sono ragionevolmente sicuro che almeno UN tipo tra tutte non ha i PEPPERONI (da loro i peperoni hanno due P non chiedetemi perche’). PEPPERONI ovunque e spicy cose dapperttutto…Una delle loro pizze per essere digerita richiede sforzi sovraumani anche per uno come me che problemi non ne ha affatto! I fast food e negozietti vari sono pieni di scritte Italian Pasta, Italian qui e Italian la’…

AGGIORNAMENTO ED ERRATA CORRIGE!!! In seguito ai commenti anonimi ho effettivamente verificato che PEPPERONE sta per salame (qualcosa di simile…) e ho verificato che le pizze in questione contengono non sempre i PEPPERONI ma praticamente sempre i peppers (cioe’ i peperoni)! Il mistero dell’onnipresenza dei peperoni continua…scusate per la svista…sara’ stata la fame! 😉

Oggi un collega aveva una focaccia confezionata, io da buon genovese non ho resistito e gli ho detto che quella cosa non era focaccia!!! Non saprei neanche descriverla! Sembrava una piadina un po’ piu’ grassa piena di olive e PEPPERONI!!! La marca poi e’ una marca tipicamente italiana…GIOVANNI DI FIRENZE! Ma chi cacchio e’ Giovanni di Firenze un amico di qualcuno di voi??!!! Forse quelli del Pizzacast (casapizza.wordpress.com) lo conoscono! In tal caso ragazzi fatemelo sapere, il mio orgoglio di genovese amante della focaccia e’ veramente ferito!!!

ecco una foto di una bella striscia di focaccia!

Read Full Post »

Irlanda…posto strano, affascinante, odiato o amato…non voglio entrare troppo in merito ma venendo qui dall’Italia in questi giorni..beh…il clima e’ la cosa che piu’ ti colpisce…

Appena sbarcato all’aeroporto di Cork sono stato investito da un vento gelido e carico di umidita’…loro dicono: “It’s getting dry!” ma io was getting cold e dopo circa 15 minuti I got wet!

Il clima e’ veloce, rapido, imprevedibile, quasi sempre quello sbagliato…ma a volte stupisce..ci si prepara per una gita e…inizia a piovere! Cercando un po’ di coraggio ci si avventura lo stesso e dopo un paio d’ora splende il sole!!!! evviva!!!! ma dopo un paio d’ore….SHOWER!!!! :-@

Chissa’ se ci abitueremo di nuovo a questo clima…ora sono a Douglas vicino a Cork aspetto per chiamare la mia dolce meta’ in Italia, sfrutto una wifi FREE!!! Eh si…clima a parte l’Irlanda per certe cose e’ avanti! Molti centri commerciali hanno il wireless free e chiudono intorno alle 23. Ma e’ anche molto piacevole andare in un bar, prendere un Tea (mi raccomando che sia Barrys se siete a Cork) e navigare in internet a sbafo! Goduria forse molto italiana… 🙂

Allego una fotina del centro commerciale Douglas Village…posto a me molto caro per varie ragioni..chissa’ che non si parli un po’ di questi aspetti Iralndesi nel secondo episodio del Podcast? Anche perche’ nel primo sono riuscito a non dire quasi niente!!!! Ma capitemi ero solo e alla prima esperienza il secondo andra’ meglio! Magari se qualcuno e’ interessato all’argomento Irlanda o a qualche aspetto fatemelo sapere che magari ne parliamo un po’!

Mo’ vado…magari due fish and chips ci stanno stasera…

Amore mi hai letto? 🙂 Scusate il miele…ma mi mancano da morire le mie dolci fanciulle…

PS Gli ultimi post li ho scritto dal mio iphone! Direi che funziona! ed e’ molto comodo per postare le foto appena scattate…come quella in questo articolo…

Read Full Post »