Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘aluatta’

Venghino Venghino signori! Venite e assaporate la magica atmosfera del Rock House podcast! Siete curiosi di sapere com’e’ il giorno di San Patrizio in Irlanda? Volete sapere cosa ci puo’ essere di V.M. 18 all’Acquario di Genova?? Volete musica nuova e mai ascoltata sui circuiti tradizionali??? SIETE NEL POSTO GIUSTO!!!!

Kiss my Ass in Irlandese

Ascoltate on-line da questa pagina premendo play qui sotto, scaricate l’mp3 e mettetevelo dove volete o ancora meglio abbonatevi al podcast via e-mail o tramite un aggregatore! (vedi qui come)

SCARICA l’MP3 dell’EPISODIO 24

Guarda il video della diretta (qualita’ audio molto bassa)

Links:

myopenmusic – musica creative commons e non solo

Radio 19 – stay tuned per l’intervento futuro di Julien

Sproloquiocast – artefice della pubblicita’ regresso

Pizzacast e Acquario di Genova

Ciclo vitale meduse

I ciclidi del Malawi

I limuli

Le mangrovie

Il Perioftalmo

I Pesci arceri

Spot della Sanpaolo sulla ricerca

Risposta allo Spot della Sanpaolo sulla ricerca

Blog con un po’ di “chiarimenti” sulla faccenda San Paolo e Ricerca

Scaletta:

Nerocarnale – Sto sentimento strano

Aluatta – 11 a.m.

Rien – Tutto troppo facile

A Date With Disaster – I got a Secret

Nima – Forgive

Read Full Post »

Aluatta e’ il nome del genere indicante le cosidette scimmie urlatrici della famiglia degli Atelidi (il tocco del biologo saccente) 🙂

Ma e’ anche il nome di una band ligure di giovane nascita. Questi ragazzi hanno scelto un bel nome che suona molto zeneize (=genovese in dialetto genovese) e allo stesso tempo ha un significato per un gruppo musicale.

Gli Aluatta a differenza delle scimmie pero’  non urlano ma si muovono agili tra sonorita’ diverse sfiorandole tutte e abbracciando in particolare il rock e il funky. Devo dire che non e’ facile dire chi spicca di piu’ nella formazione. Sono tutti e 4 molto compatti e ben allineati..personalmente per la mia esperienza di cantante e mezzo (solo mezzo) chitarrista mi hanno colpito molto il vocalist per l’estrema versatilita’ e il chitarrista solista per le ottime idee, orginali non troppo tecniche (per me e’ un complimento…) e molto molto efficaci. Chi non li va ascoltare non mi sta piu’ amico!! 😉 il blog e’ mio e me lo porto a casa! 😀

Passiamo ad un’analisi pezzo per pezzo:

Qwerty ottimo sound e vocals un basso coinvolgente che sfocia in sonorita’ funky incisive e trascinanti. Il pezzo non trascura il rock piu’ classico.

Self made man grande intro iniziale che vorrei come sveglia la mattina! molto ma molto rock! Nel chorus scivola un po’ troppo (per i miei gusti..) nei pressi dei Jamiroquai…con stile devo dire…ma non soddisfera’ i palati piu’ rock. Chitarra solista che canta almeno quanto il vocalist nel pezzo.

11 am sound originale quasi swingeggiante con momenti blues, funky, soul e una ritmica fresca e divertente altro plauso all’assolo semplice ma di cuore del chitarrista solista.

Good Idea Sound che va dagli anni 70 fino ai giorni nostri facendo ciao con la manina ai Red Hot Chili Peppers di una volta…con apprezzabilissimi risultati! Un pezzo vario e che passa in fretta come il tempo quando ci si diverte nonostante i suoi 4 minuti di durata (pezzo piu’ lungo dell’EP).

In fine abbracciatevi coccolatevi improvvisate uno spogliarello o una danza sensuale!

Light crea una fantastica atmosfera e il vocalist ci dimostra come non solo sia in grado di cantare pezzi rock/funky/soul/blues, ma anche brani sussurati un po’ alla U2 in grado di fare sciogliere in brodo di giuggiole le ragazzine che sono sicuro presto affolleranno i concerti degli Aluatta tirando ogni sorta di biancheria intima sul palco!

Nota negativa (e te pareva): la registrazione di alcuni pezzi non rende giustizia a questi ragazzi. Sono convinto che con una produzione di piu’ elevata qualita’ il risultato sarebbe ancora superiore. E poi ragazzi…ve lo dico da cantante…gli effetti sulla voce servonoooo! Sempre troppo trascurati nelle registrazioni a basso costo…

Poveri cantanti… 😉

Gli Aluatta sono:

Giovanni Calcagno – Basso

Nicolo’ Crosio – Chitarra

Daniele Mazzeo – Batteria

Matteo Giraldi – Voce

e li trovate su FACEBOOK!!!!

P.S. Saranno intervistati su radio19 proprio a Pasqua…non perdeteveli!!!

Read Full Post »

Fresco Fresco…ma pieno di sole…arriva l’episodio 23 (quello vero) del Rock House podcast!! Cosa bolle in pentola nel Rock House podcast? Novita’? L’apocalisse? Cani e gatti che vivono insieme? Schegge di parmigiano? Venitelo a scoprire!!!!!

SCARICA L’EPISODIO 23

Video di twitcam (pessima qualita’ audio)

Links:

Il Connemara

Rock House podcast su MYSPACE!

Il sito di Francesco Tommasinelli

Nima – Come back (video)

Nowherecast

Serieta’ Innanzitutto

Infobloggando radio

Sproloquiocast

Scaletta:

Boxing fox – The sun is shining (NON Loud dog come detto nell’episodio..sorry!)

Shearer – Change

Dead Sexy Betty – Dirt

Diablo Swing Orchestra – Pink Noise Waltz

Noblesse – All I wanna do is you

Carna march 2010

Read Full Post »

Volevate l’ep 23?? No! In realta’ come sentirete e’ iniziato come episodio 23 (fottutissimo) e poi e lentamente scivolato nel delirio portando via con se la struttura solita del Rock House podcast in un delirio di parole a caso…tutto guidato dai due fedeli ascoltatori in diretta Sio di Serieta’ Innanzitutto e Graz di Nowherecast!

Per chi ascolta per la prima volta il Rock House…di solito e’ piu’ organizzato un episodio… 🙂 per chi e’ gia’ ascoltatore si fara’ due risate… 🙂

Grazie mille ad Edo di Siee Giuee accaso per il contributo sugli E-book reader!!! (lo so cari ascoltatori che era lungo…ma non mi andava di tagliarlo..e poi mi sono un po’ riposato.. 😉 )

SCARICA L’EPISODIO SPECIALE

E se proprio devi…guarda il video della diretta di qualita’ audio inferiore (contiene pre e post show…con un pre-show di prove tecniche di circa 10 minuti…che palle…)

Links:

Arsehole (il link si riferisce al significato della parola non al reale argomento trattato..)

Scaletta:

Seattle rain – Deliverance (kissing my ass)

Lorenzo’s Music – Straigth to hell

Aluatta – Qwerty

Fatblueman – That’s what I want

The Wookies – 50’s life

Read Full Post »